IMG_1058

Posted by & filed under Senza categoria.

 

Il Mozambico si trova nel sud est dell’Africa, costeggiato dal mare, di fronte ha il Madagascar.

Un movimento di liberazione nazionale (il Frelimo) riuscì quarant’anni fa a far tornare a  casa i colonizzatori portoghesi

Un milione e più persone morirono, dopo la liberazione, per una guerra civile ventennale finanziata dagli allora Paesi  razzisti africani (Sud Africa, Rhodesia) contro il governo di ispirazione socialista

La pace tra le opposte fazioni dopo vent’anni di guerra fu favorita da una mediazione portata avanti dalla comunità di sant’Egidio e dall’Ambasciata italiana (anche per questo oggi nel Mozambico gli italiani sono visti bene)

Il Mozambico è il penultimo Paese al mondo per reddito pro capite ma ha un tasso di sviluppo annuo del 9%

L’età media delle persone si aggira attorno ai 25-30 anni

Tra la capitale Maputo e la provincia più a nord (Cabo Delgado) c’è una distanza fisica di oltre 3.000 chilometri (più o meno la distanza che c’è tra Palermo e Stoccolma) e una distanza culturale simile a quella che c’era tra Milano e i sassi di Matera negli anni 50

Fuori dai centri urbani solo un terzo della popolazione capisce il portoghese, la lingua ufficiale del Paese

Ha straordinarie risorse naturali, florofaunistiche e peaesaggistiche poco o per nulla utilizzate e valorizzate

Ha spiagge bianchissime, bagnate dall’Oceano indiano, e costellazioni di isole incontaminate

Le persone, nelle città e nei villaggi, mostrano una vitalità ed un’energia fuori dal comune

Il teatro, la danza, il canto sono espressioni naturali della vita sociale e aggregativa.. Ogni villaggio ha gruppi teatrali organizzati dalle scuole e gruppi teatrali espressione della comunità

Il Mozambico ha un enorme potenziale da esprimere.

 

Lascia un commento